Edificio ad accumulo Bitcoin con il 14% delle forniture attualmente in corso

0 Comments

Secondo recenti analisi, la Bitcoin è in un ciclo di accumulo da quasi due anni.

La ricerca ha aggiunto che circa il 14% dell’offerta totale è attualmente detenuto in indirizzi di accumulo. I risultati della società di analisi a catena Glassnode riferiscono che c’è stata una costante tendenza all’aumento dell’accumulo di Bitcoin System dall’inizio del 2019.

Il grafico sovrappone l’azione dei prezzi e le due cose non sembrano essere correlate, in quanto i prezzi sono stati trasversali su quel lungo periodo di tempo. Il saldo degli indirizzi di accumulazione è sceso bruscamente durante la massiccia corsa dei tori del 2017, quando i detentori di titoli a lungo termine hanno ottenuto profitti e nuovi capitali sono entrati sui mercati.

Glassnode definisce un indirizzo di accumulazione come un indirizzo che ha almeno due trasferimenti „non polverosi“ in entrata e che non ha mai speso fondi. La polvere è definita come i minuscoli resti di una transazione, come alcuni satelliti che di solito non sono spendibili da soli.

Sentimento rialzista Bitcoin

I risultati sono tra una serie di segnali tecnici e fondamentali rialzisti per la Bitcoin recentemente. Un altro alto tasso di hashish di tutti i tempi è stato appena raggiunto secondo bitinfocharts.com che registra la cifra di 156,8 EH/s al 14 ottobre.

Arcane Research ha commentato la pietra miliare, aggiungendo:

„E‘ il 36% in più rispetto all’hashrate di quest’anno, una chiara indicazione che i fondamentali del bitcoin sono forti come non lo sono mai stati“.

Ha anche notato che dopo essere rimasto nell'“area della paura“ per più di un mese, l’indice di paura e avidità del Bitcoin è ora tornato sopra il 50 ed è entrato nell'“area dell’avidità“. Oggi l’indice registra 56, il più alto da quasi sei settimane.

Un massiccio sostegno da parte di Fidelity Investments e Grayscale che hanno aumentato i loro fondi BTC Trust ha anche aggiunto al sentimento rialzista, soprattutto da un punto di vista istituzionale. Il cofondatore di 10T Holdings, Dan Tapiero, ha dichiarato che la carenza di Bitcoin potrebbe essere possibile se il Trust continua a consumarla.

Neanche il Politecnico si è mosso

Secondo altre metriche, l’accumulo di ETH Glassnode si sta verificando anche con circa il 60% circa che è stato „scarabocchiato“ per almeno un anno. Il fondatore del ETHhub Anthony Sassano ha attribuito questo dato all’anticipazione del ETH 2.0 che potrebbe essere lanciato prima della fine dell’anno.

Ha aggiunto che nuove opportunità di picchettamento per l’Ethereum potrebbero indurre alcuni di questi detentori a spostare le loro scorte.

„Con l’avvicinarsi della fase 0 dell’eth2, sarà interessante vedere quanto questa percentuale si ridurrà man mano che l’Ethereum OG sposterà la propria scorta in picchettamento“.

Con i due principali beni criptati accumulati e detenuti, i prezzi sono destinati a reagire per ciò che rimane fuori dai mercati, a patto che chiunque sia disposto a vendere al momento!